Le origini tra storia e leggenda - photo 1
Le origini tra storia e leggenda - photo 2

Le origini tra storia e leggenda

Le testimonianze storiche ci dicono che il Monte Titano e le sue pendici furono abitati fin dalla preistoria, e presso il Museo di Stato sono custoditi reperti risalenti fino a quell’epoca.

 

La leggenda fa risalire invece la fondazione della Repubblica a Marino, un tagliapietre proveniente dalla Dalmazia. Marino arrivò a Rimini nel 257 d.C. e vi rimase fino alla fuga per rifugiarsi sul vicino Monte Titano e sfuggire alle persecuzioni contro i cristiani ad opera dell'Imperatore Diocleziano.

Sul Monte Titano diventò punto di riferimento di una piccola comunità grazie alla sua personalità carismatica, finché il Monte gli fu donato dalla allora proprietaria, Donna Felicita (o Felicissima) come ringraziamento per aver guarito il figlio infermo.

La popolazione già presente sul territorio si unì così il senso di coesione e indipendenza trasmesso da Marino; pare infatti che le sue ultime parole prima della morte furono: "Relinquo vos liberos ab utroque homine" (vi lascio liberi da entrambi gli uomini, sottintendendo le figure del Papa e dell'Imperatore). Era il 301 d.C. quando furono gettate le basi dell'indipendenza.

 

Le testimonianze del glorioso passato di San Marino sono ancora visibili nel cuore della Repubblica, il centro storico della Capitale, a cui non può mancare una visita durante un viaggio a San Marino.

Accetta

Visitando questo sito, acconsente all'uso di cookie per fini comprendenti la pubblicità e l'analisi.
Più Informazioni